Lucca non cadrà!

[NOTA: Questo racconto è basato su eventi storici realmente accaduti, romanzati per riadattarli alle vicende personali dei protagonisti, che sono frutto di fantasia.]

Tutto era calmo e silenzioso, racchiuso nella cappa gelida e spettrale che avvolgeva Lucca come un mantello di nebbia nella fredda notte novembrina. La ronda percorreva il suo cammino, apparendo e scomparendo come un’ombra nella foschia.

Jacopo si scaldava davanti al grande camino della Caserma di San Martino. Era un bel giovane: capelli neri, sguardo profondo e fisico slanciato, l’orgoglio di sua madre Elisa e di tutta la famiglia Martinelli. Un figlio soldato delle mura, custode della Repubblica, sempre più stretta tra l’ingordigia di Firenze e l’aggressività di Parma, un vero uomo d’armi,  al servizio del Consiglio degli Anziani, come i cavalieri delle antiche leggende. Continua a leggere “Lucca non cadrà!”

NEWS! Prima pubblicazione

22/09/2018 MILANO
Presentata presso la Libreria Cultora di Milano l’antologia Racconti Storici Vol. 1 Ed. 2018, di Historica Edizioni, ISBN 9788833370651, costituita dai racconti vincitori del premio omonimo, tra i quali Passaggio.

Il libro è disponibile su prenotazione nelle migliori librerie e sulle maggiori piattaforme online.
Ecco dove poter ordinare online (è gradita la recensione):
La Feltrinelli
Mondadori
Rizzoli
Hoepli
Ubik
San Paolo
– IBS
– Amazon
AbeBooks
Libraccio
Unilibro
Libreria Universitaria
Libro Co.
Minerva


Gabriele Levantini 

NEWS! Premiato Passaggio, racconto ispirato a Conrad

27/07/2018
È con immenso piacere che vi comunico che Passaggio, il racconto storico ispirato a La linea d’ombra di Joseph Conrad, ha vinto il prestigioso premio Racconti Storici 2018, organizzato da Historica Edizioni.

In autunno verrà pubblicato nell’antologia della Casa Editrice, da sempre molto attenta nel coltivare il lavoro degli autori esordienti, all’insegna di un’editoria dinamica e di qualità.

Grazie a tutti!

Gabriele Levantini

Passaggio

Dalla finestra socchiusa entrava l’aria salata della baia. La mattina era ancora fresca, mossa appena da una brezza gentile, ma già il sole si stiracchiava e avrebbe presto mostrato la sua forza. In lontananza un veliero contro l’orizzonte. Chissà da dove veniva, chissà dove andava.

Theo osservava il mare, come il giorno prima, come sempre. Osservava e sognava, dalla finestra della sua grande camera. La voglia di partire cresceva attorno al suo cuore come un’edera.
Il mare era grande, era infinito e magnifico e terribile. Era tutto ciò che un ragazzo poteva volere: scoperta, avventura, lotta. Era la risposta alle domande che non riusciva a formulare, era l’unico modo di perdersi per potersi ritrovare. L’iniziazione. Il rito di passaggio che tutte le società in tutti i tempi usano per sancire il termine dell’infanzia e l’inizio dell’età adulta.

Continua a leggere “Passaggio”