144.200 Ossa

Settecento incredule bocche

baciano il fondo del mare. 

Nettuno colpevole le culli e carezzi

come figli voluti, da amare.

Centomila nomadi ossa

di esistere il tempo non cessa

e sabbia e cemento daranno rifugio

a chi parte ed arriva esiliato.

Settecento ultimi fiati

aspettano la tempesta si plachi.

e quando i colori saran tutti uguali

Rinasceranno

torneranno ad essere Umani.

 

[Dedicato ai circa 700 migranti vittime del naufragio nel Canale di Sicilia del 18/04/2015 e a tutte le vittime di questi viaggi della speranza]

DI CHTULUSIM

 

NEWS: I have a Dream – Il GSS per CoExist

28/04/2018
Da sempre Il Giardino sulla Spiaggia rappresenta la parte emotiva, sognatrice e poetica che è dentro ognuno di noi.

Non abbiamo mai fatto e mai faremo politica: il nostro scopo è dare emozioni tramite la prosa e la poesia. Ma ci piace pensare che anche questo significa lavorare al progresso comune, dar voce a chi crede nell’umanità, nell’uguaglianza, nella libertà e nel potenziale di ognuno di noi.

Dai racconti del Giardino sulla Spiaggia traspare la fede nell’unità dell’anima umana e una continua ricerca sulla sfera psicologica ed emotiva dell’essere umano.

Per questo è con orgoglio che abbiamo avanzato al sindaco di Viareggio, l’antica Perla del Tirreno amata da Paolina Bonaparte e dai poeti inglesi, la nostra proposta per una città aperta, multietnica e bohémien.

Leggi il bellissimo articolo di Tg Regione.

 

Gabriele Levantini