I tropici negli occhi

Ho tanto amore in fondo al cuore 
Chiuso a chiave da chi mi ha fatto male 
Ora voglio solo fuggire 
Andarmene al mare 

Rit.:
Cammino sola tra la gente
In questa strada rovente
Ma all’improvviso arrivi tu
Cerco i tropici nei tuoi occhi blu

E questo bar diventa giungla
Baciami prima che la luna ci raggiunga 
La città mi sembra il mare 
Mi sembra di volare 

Rit.

Più mi parli più navigo lontano 
In questo mare nel cuore di Milano 
Sento il calore tornarmi nel cuore 
Non voglio più partire, voglio rimanere 

Rit.

Sento le onde quando mi abbracci
Il sole caldo nei tuoi messaggi
In questa vacanza senza viaggiare
Ho finalmente trovato il mare

 

 

 

NEWS! Ogni maledetto lunedì su due

Come sapete, quest’anno il sito è stato migliorato, sono nate le pagine Facebook e Twitter (se non le seguite ancora, correte a mettere like!) e il blog comincia piano piano a essere conosciuto.

E’ quindi arrivato il momento di migliorare ancora il servizio!

Perciò ho deciso di provare a istituire ciò che tutti gli autori temono… il famigerato appuntamento fisso

Seguendo le orme del bravissimo Zerocalcare [1], i cui meravigliosi graphic novel sono la miglior bandiera delle emozioni della nostra generazione, mi prendo l’impegno di pubblicare una storia nuova ogni due lunedì (Pasquetta non conta, eh!)

Sulle pagine social i post saranno più frequenti e i nuovi contenuti saranno accompagnati dall’hashtag #StoriaInedita.

Non vi resta che aspettare la prossima storia, lunedì 14 maggio

Gabriele Levantini

[1] Zerocalcare, Ogni maledetto lunedì su due, Bao Publishing, 2013