Danza macabra

Le ombre si distendono
Sui giorni ingialliti 
Della foglia che muore.

Danza con me, oscura signora
Nera come la notte 
Invisibile come l’aria.

Sarò atomi di terra
Quando il cielo si chiuderà
Nel fulmine del tuo bacio.

Sei tu la regina 
Ma questa danza è mia 
Finché il tempo compirà il suo volo
.

NEWS! Menzione d’onore e pubblicazione

20/09/2018 CENTO (FE)

La composizione Poesia d’amore ha ricevuto la menzione d’onore alla prima edizione del Premio Letterario Internazionale “Verba Volant, Scripta Manent”, al quale hanno hanno preso parte 362 autori da vari paesi.

L’opera premiata sarà pubblicata sulla raccolta di poesia della casa editrice Centoverba, in uscita a fine anno.

Gabriele Levantini 

NEWS! Nuovo premio e pubblicazione!

29/09/2018
Continua la proficua collaborazione con Historica Edizioni, casa editrice, da sempre in prima linea sugli autori esordienti.

Ricevo con grande piacere la comunicazione che il racconto Riviera è stato premiato e selezionato per la pubblicazione della prestigiosa antologia Racconti Toscani 2018.

A breve aggiornamenti sull’evento di presentazione dell’opera.

 

Gabriele Levantini

Sehnsucht

La strada scorreva lentamente nel vasto deserto di roccia che la jeep attraversava senza fretta. Una fresca aria di mare, umida e carica di profumi, permeava l’abitacolo. L’immensità delle montagne opprimeva il paesaggio alla mia sinistra, dominandolo con la sua immensa massa scura solcata da infinite vene d’acqua bianca. Di contro, alla mia destra si apriva l’infinita distesa dell’oceano che con la sua terribile grandiosità, mi donava una sensazione di solitudine perfetta. Continua a leggere “Sehnsucht”

NEWS! Nuovo Spazio Ospiti!

26/09/2018
Apre da oggi il nuovo spazio Ospiti dedicato al guest blogging su Il Giardino sulla Spiaggia.

Sarà possibile richiedere la pubblicazione dei propri lavori tramite l’apposita sezione contatti del sito. Se lo standard qualitativo e i contenuti del vostro articolo saranno adeguati alla linea editoriale del Giardino, sarà pubblicato entro poco tempo!

Inaugurerà questo spazio “Settembre Viareggino“, sognante riflessione di una persona per me molto significativa: mio padre, Giovanni Levantini. È soprattutto grazie a lui se oggi coltivo questa mia passione della scrittura!

Ricordo infine che è anche possibile avanzare proposte di collaborazione, sia da parte di singoli che di collettivi.

Gabriele Levantini 

 

L’idea ti piace? Contattami subito!

 

 

NEWS! Prima pubblicazione

22/09/2018 MILANO
Presentata presso la Libreria Cultora l’antologia Racconti Storici Vol. 1 Ed. 2018, di Historica Edizioni, ISBN 978-88-33370-65-1, costituita dai racconti vincitori del premio omonimo, tra i quali Passaggio.

Il libro è disponibile su prenotazione nelle migliori librerie e sulle maggiori piattaforme online.

Gabriele Levantini 

Ikigai – Una storia bohémienne

René si svegliò per il freddo, accorgendosi con grande disappunto di essersi addormentato con la finestra semiaperta.
Si alzò faticosamente dalla sedia, guardò con tristezza il braciere ormai spento e andò a chiuderla, tutto infreddolito.

Gli inverni parigini sono assai rigidi, ma René veniva dal nord ed era abituato a ben di peggio. Come molti altri sognatori bohémien aveva inseguito il suo sogno nella Ville Lumière. Sperava in una vita d’arte, di poesia e d’amore, ma era finito in un freddo sottotetto a combattere con i topi e con la fame.

Continua a leggere “Ikigai – Una storia bohémienne”

Il peso

Hanna camminava tra la folla del centro e si sentiva tremendamente sola. Le luci delle vetrine nell’aria frizzantina dell’autunno appena arrivato creavano un’atmosfera festante, a cui lei assisteva lontana. Come a qualcosa non vero. Non riusciva a provare niente: guardava senza vedere, sentiva senza ascoltare. Si sentiva come bloccata sotto una campana di vetro. Era sola. Tremendamente sola insieme al suo peso. Continua a leggere “Il peso”

Canzone Noir

La notte ha smesso di urlare
Fugge una luna di fumo
Lentamente mi consumo
In questo buio non so nuotare

Rit.:
Colpiscimi
notte
Rubami la vita
Ormai è finita
Sono solo ossa rotte

Tra gli inferi dei bar [1] tu muori
Non sono in cielo le stelle
Cadono dagli occhi sulla pelle
Bruciano dentro come liquori

Rit.

Tagliami la gola: è tutto ciò che ho [2]
Sono rimasto solo tra le ombre
In queste strade come tombe
Domani non mi sveglierò

Rit.

E il sole ora arresta la notte
La terrà al fresco per un po’
Ma io il giorno non rivedrò
Addormentato dalle sue botte

Rit.

 

[1] Vinicio Capossela, Che coss’è l’amor, 1994
[2] Red Hot Chili Peppers, Otherside, 1999

 

TESTO SELEZIONATO PER LA PARTECIPAZIONE AL TOUR MUSIC FEST XI ED. – 2018

Ascoltando il silenzio

Oggi, mentre tutti sono al mare, io corro nella rovente campagna lucchese. Non è una novità, ma oggi per la prima volta da quando ho iniziato, ho superato i 10 km senza mai fermarmi, senza mai rallentare. Non è molto per chi si allena seriamente, ma è il mio record e voglio godermelo. So quanto mi è costato arrivare a questo, l’ho dovuto conquistare metro dopo metro. Continua a leggere “Ascoltando il silenzio”