Vento estivo

Era finalmente arrivato il vento estivo, con tutta la sua fresca carica di vita, di speranza, di novità.

Se ne erano accorti per primi le sterne e i puffin, che volavano con rinnovata energia verso il mare. Con i loro urli acuti sembravano volerne dare a tutti l’annuncio.
La spiaggia non dormiva più sotto la neve e presto si sarebbe coperta di verde fin dove le piante avessero avuto forza di spingersi, fin dove il mare salato non si fosse imposto.
Era difficile da credere che quella spiaggia artica sarebbe diventata una distesa rigogliosa di fiori. Quella nera sabbia vulcanica, dalla quale navigatori e balenieri partirono per perdersi in fondo al mare gelido sarebbe diventata un’oasi gentile.

Il bianco del ghiaccio si ritirava dalle montagne, sulle rocce ormai nude si formavano piccole cascate, come vene lungo i fianchi dei monti.
Il villaggio pareva svegliarsi da un lungo sonno, raggi di sole invadevano le case con ritrovata energia. Davanti alle case con le facciate di mille colori i bambini giocavano e i vecchi restavano seduti a godersi finalmente la tiepida luce del giorno. Il vento soffiava gentile.

Vita. Il ciclo ripartiva ancora una volta, la natura si rimetteva in moto, come una vecchia macchina da troppo tempo ferma in garage. Speranza. Chissà cosa avrebbe portato questa stagione? L’estate artica è breve, per questo non ci si può permettere di sprecarne neppure un secondo. Bisogna farne scorta abbondante per il lungo inverno. Novità. Certamente ce ne sarebbero state: non c’è vita senza novità, e adesso di vita ce ne era di nuovo in abbondanza.

Il fuoristrada si fermò al limite del paese. Nessuno aveva mai visto la donna che scese, ma tutti pensarono che dovesse essere una dea delle saghe nordiche. Il suo vestito era verde a fiori, come la spiaggia d’estate. I suoi capelli biondissimi sembravano raggi del sole, il suo sorriso era brillante come il ghiaccio arroccato sui monti. Il suo corpo pareva essere stato modellato dai vulcani e dal mare. Era delicata e bellissima.

Era finalmente arrivato il vento estivo, con tutta la sua fresca carica di vita, di speranza, di novità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...